eventi

campagna diagnosi MALATTIA DI CHAGAS

Test di Chagas gratuito CAMPAGNA DI DIAGNOSI DELLA MALATTIA DI CHAGAS Organizzato...

CHAGAS, BAMBINI e DIRITTI UMANI

Incontro informativo organizzato da: Associazione Percorsi Intrecciati - Pintre Associazione...

i nostri ...fili

brochure

brochure

Mille fili per un'unica tela

dona con un click

dona con un click

il tuo filo irrobustisce la trama dei nostri "percorsi intrecciati"

Inaugurazione

Inaugurazione

Attività e Progetti

la tua firma

la tua firma

per aiutarci a fare ...di più

2020 03 VolantinoChagas

Incontro informativo organizzato da:

  • Associazione Percorsi Intrecciati - Pintre
  • Associazione Italiana per la Lotta alla Malattia di Chagas - Ailmac

sabato 28 marzo alle ore 18.00
sede CSV Vol.To
via Giolitti 21 a Torino

Si stima che circa 8 milioni di persone in tutto il mondo siano infette da Trypanosoma cruzi, il parassita che causa la malattia di Chagas. Questa malattia si manifesta principalmente nelle aree endemiche di 21 paesi dell’America Latina (Argentina, Belize, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Salvador, Guiana Francese, Guatemala, Guyana, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Suriname, Uruguay, e Venezuela). Nelle ultime decadi tuttavia è aumentato il numero di casi notificati in area non endemica, come negli Stati Uniti d’America, in Canada, in molti paesi europei e in alcuni paesi del Pacifico occidentale.

La malattia di Chagas è generalmente trasmessa all’essere umano da vettori, dalle cimici triatomine, note anche come “insetti che baciano” perché pungono e rilasciano il parassita nelle feci, sulla pelle dell’ospite che, grattandosi, permette l’infezione. Una volta contratta, essa si diffonde attraverso trasfusioni, trapianti, consumo di cibo contaminato e, nelle donne in gravidanza, passa dalla madre al feto.

L’Associazione Percorsi Intrecciati - Pintre e l’Associazione Italiana per la Lotta alla Malattia di Chagas – Ailmac, che si impegnano su questo tema in Italia, sono membri del gruppo della Federazione internazionale delle associazioni delle persone colpite dalla malattia di Chagas - FINDECHAGAS (http://findechagas.org/), fondata il 6 ottobre 2010. FINDECHAGAS è composta da oltre 25 organizzazioni della società civile delle Americhe, Europa e Pacifico occidentale, con sede nei seguenti paesi: Argentina, Australia, Bolivia, Brasile, Colombia, Spagna, Francia, Stati Uniti, Italia, Messico, Svizzera e Venezuela.

L’obiettivo è quello di far conoscere e comprendere il Chagas e di sensibilizzare il più possibile le persone a questa causa così importante, considerando che questa malattia è detta comunemente “malattia dimenticata”: con uno sforzo congiunto e con l'attuazione di piani strategici, è possibile affrontare questo problema in modo efficace. Pertanto, le Associazioni coinvolte mirano a promuovere, diffondere e rafforzare le politiche pubbliche nell'ambito del territorio nazionale e delle singole regioni, progettando azioni in modo globale e con una prospettiva di salvaguardia dei diritti umani. In particolare, è necessario fornire, attraverso la diagnostica, la ricerca e il lavoro sul campo, le possibili soluzioni da fornire ai governi locali e agli enti regionali.

PERCHE’ PARLARE DI CHAGAS?

  • Perché Chagas influisce sulla salute delle persone. Il diritto alla salute è un diritto umano fondamentale, che deve essere garantito con pari opportunità e trattamento.
  • Perché la “Convenzione sui diritti del fanciullo” riconosce il diritto dei bambini a “godere del più alto livello raggiungibile di salute e servizi per la cura delle malattie” e richiama gli Stati a impegnarsi per garantirlo.
  • Perché il diritto dei bambini alla salute è inclusivo e integrale, implica anche il “diritto di crescere e svilupparsi al massimo delle loro possibilità e di vivere in condizioni che consentano loro di godere del più alto livello possibile di salute”.
  • Perché alla maggior parte delle persone che hanno Chagas non viene diagnosticata la malattia in modo tempestivo, e non riceve trattamenti adeguati.

Per tutti questi motivi, in prossimità della Giornata Internazionale delle persone affette dalla malattia di Chagas del 14 aprile (dichiarata in occasione del 72° Incontro dell’Assemblea OMS del 20 maggio 2019), l’Associazione Percorsi Intrecciati - Pintre e l’Associazione Italiana per la Lotta alla Malattia di Chagas – Ailmac hanno organizzato il convegno “Chagas, bambini e diritti umani”, che sabato 28 marzo 2020 alle ore 18.00 presso la sede del Centro Servizi per il Volontariato Vol.To, in via Giolitti 21 a Torino. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

INTERVENGONO

Dr. Andrea Angheben - Medico specialista in malattie infettive

Dr.ssa Mariella Anselmi- Medico specialista in malattie tropicali

Dr.ssa Cristina Parada - Rappresentante della Federazione FINDECHAGAS

I relatori lavorano al progetto Garantizando Derechos, frutto della collaborazione del Centro per le Malattie Tropicali dell’IRCCS Ospedale Sacro Cuore di Negrar (Verona) di cui il dottor Angheben è medico responsabile, e del CECOMET, Centro di Epidemiologia Comunitaria e Medicina Tropicale, di Esmeraldas in Ecuador, di cui la dottoressa Anselmi è Presidente, attivo da oltre 15 anni nella lotta alla malattia di Chagas. Membri dell’Associazione Italiana per la Lotta alla Malattia di Chagas Onlus, con il supporto di volontari ad essa legati, si sono adoperati per la formazione e l’educazione delle comunità latinoamericane e degli operatori sanitari sul tema dell’accesso alla diagnosi della malattia di Chagas e delle altre malattie tropicali dimenticate.

L’associazione Percorsi Intrecciati - Pintre, con sede a Torino, si impegna quotidianamente perché ogni famiglia e in particolare i bambini siano curati e assistiti nella loro malattia, come ci ricorda la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia. “Intrecciamo mille fili per un’unica tela, per una solidarietà senza confini”, ricorda la Presidente Isabel Farell.

Per informazioni:
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
tel. 338.6218901
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
tel. 370.1378084